Borghi

TRA I BORGHI PIÙ BELLI D'ITALIA

Questo itinerario permette di visitare e vedere diversi ambienti tipici dell'altocremasco: dai cascinali, ai palazzi per arrivare ai castelli.
Si parte dal Castello Visconteo di Pandino che è una delle residenze meglio conservate di tutta la Lombardia, poiché, ancora oggi, è molto simile al proprio aspetto originario. La costruzione ha la forma tipica dei castelli viscontei di pianura dell'epoca: pianta quadrata con quattro torri quadrate angolari, cortile interno con porticato ad archi acuti al piano terra e loggiato superiore con pilastrini quadrati. All'esterno sono visibili le numerose finestre, monofore al piano terra, in origine destinato alla servitù, bifore al piano superiore, riservato ai nobili.

Lasciato il castello di Pandino a soli due chilometri si può visitare villa Marazzi a Palazzo Pignano, una delle ville più antiche del territorio cremasco. Il complesso architettonico è costituito da un’antica torre, visibile dalla strada, e da due grandi corti, una agricola contornata da edifici rustici e decorata all’esterno con pregevoli fregi, l’altra residenziale ospitante la villa, avvolta nell’incanto di un vasto parco secolare di 15.000 metri quadrati.
L'itinerario prosegue lungo il canale Vacchelli per arrivare a Spino d’Adda e visitare la Cascina Carlotta, ristrutturata e valorizzata come biblioteca e punto di ritrovo.

Da Spino d’Adda si risale verso Rivolta d'Adda dove è possibile visitare palazzo Celesia che ospita oggi l’oratorio. Il percorso termina riportandosi verso Pandino e visitando il fiore all'occhiello di questo itinerario: il Borgo di Gradella, inserito nel club dei Borghi più Belli d'Italia. Il Borgo di Gradella merita una passeggiata fatta in tutta calma, per godersi l'abitato rurale con le caratteristiche case dipinte in giallo e profilate di mattoni rossi e le corti comunicanti. Ai margini del borgo è da visitare villa Maggi, già esistente nel XVII secolo, che deve il suo aspetto attuale alle modifiche attuate nei secoli XIX e XX. Al centro di Gradella si erge la Chiesa Parrocchiale dedicata alla S.S. Trinità e a S. Bassiano costruita a partire dal 1895, mentre innanzi al cimitero è collocata una piccola cappella sul luogo dove si trovava il lazzaretto, sorto durante la peste del 1630.

News ed eventi

Documenti

Nessun contenuto al momento disponibile

Gallerie Multimediali

Galleria Tipologia Creata il Nr. immagini
SANTUARIO DI S. ROCCO Video Mer, 29/11/2017 1
CASTELLO VISCONTEO Video Mer, 29/11/2017 1
CHIESA DEL CORNIANELLO Video Mer, 29/11/2017 1
CHIESA DI S. GIACOMO Video Mer, 29/11/2017 1
Chiesa Parrocchiale di San Vittore Video Mer, 29/11/2017 1
CAPPELLA DEI MORTI DELLA VITTORIA Video Mer, 29/11/2017 1
SANTUARIO DELLA BEATA VERGINE DEL PILASTRELLO Video Mer, 29/11/2017 1
PONTE VECCHIO SULL'ADDA Video Mer, 29/11/2017 1
CANALE VACCHELLI Video Mer, 29/11/2017 1
GRADELLA Video Mer, 29/11/2017 1
CHIESA DI SANT'ANTONIO Video Mer, 29/11/2017 1
CHIESA DI S. ILARIONE Video Mer, 29/11/2017 1
BASILICA DI SANTA MARIA E DI SAN SIGISMONDO Video Mer, 29/11/2017 1
CHIESA DEL PALADINO Video Mer, 29/11/2017 1
SANTUARIO DELLA MADONNA DEL BOSCO Video Mer, 29/11/2017 1
  • Comune di Agnadello
  • Comune di Bagnolo
  • Comune di Capralba
  • Comune di Cremosano
  • Comune di Dovera
  • Comune di Monte Cremasco
  • Comune di Palazzo Pignano
  • Comune di Pandino
  • Comune di Pieranica
  • Comune di Quintano
  • Comune di Rivolta d'Adda
  • Comune di Spino d'Adda
  • Comune di Trescore Comasco